giovedì 6 settembre 2007

Isola Bella, da paradiso a discarica

Sono perplesso, sconcertato, avvilito, nauseato.
Isola Bella, uno tra i posti più belli di Taormina e dell'intera Sicilia.
Nel 1984 l'Isola Bella è stata nominata monumento di interesse storico-artistico di particolare pregio, nel 1990 è stata acquistata dall'Assessorato dei Beni Culturali della Regione Siciliana.

La riserva naturale è stata istituita nel '98 proprio per tutelare il valore paesaggistico, naturalistico (vi vivono moltissime specie di piante e animali, quasi tutte autoctone) e archeologico dell'area (i fondali sono ricchi di relitti di navi e reperti archeologici, oltre che un vero paradiso per i subacquei).
Oggi è una discarica a cielo aperto.

Preoccupante il livello di incuria e di abbandono nel quale versa la baia: cumuli di spazzatura di ogni genere, totale mancanza di educazione e senso civico dei bagnanti che oltre a imbrattare e sporcare col loro lordume ignorano sistematicamente tutti i divieti come quello di aprire ombrelloni e di prelevare qualsiasi cosa da spiaggia e fondali, ritornano così con ricci e frutti di mare, conchiglie e "trofei" di ogni sorta.

Tutto questo nel totale disinteresse e nell'indifferenza da parte di chi dovrebbe vigilare.
Italiani, brava gente...



segnalato da joiyce


OKNotizie
Ti piace questo post? Votalo su OKNotizie!

2 commenti:

Lupo Sordo ha detto...

L'ho detto anche sul blog di Joyce... Io la chiuderei.

missi ha detto...

E pensare che se osi comportarti nello stesso modo in qualsiasi altra parte del mondo la paghi [giustamente] cara.Una vergogna per tutti noi.

Lascio un saluto a tutti :)

 
Creative Commons License
Questo/a opera è pubblicato sotto una Licenza Creative Commons.